Adozione dissuasiva? Bilanciamento tra sicurezza e innovazione nelle criptovalute

Le procedure di sicurezza sono essenziali per proteggere le persone crittografiche, ma le autorità di regolamentazione potrebbero costringere le aziende ad adottare procedure che sopprimono l'innovazione

Adozione dissuasiva? Bilanciamento tra sicurezza e innovazione nelle criptovalute

La stanza delle criptovalute si sposta rapidamente, molto per garantire che ogni anno ci sia una moda nuova di zecca: dalle prime offerte di monete (ICO) ai simboli non fungibili (NFT) sono passati solo un paio d'anni. Di fronte a un'innovazione così straordinaria, le società di crittografia e le autorità di regolamentazione affrontano una difficoltà crescente: bilanciare l'esercizio di sicurezza con elementi e funzioni nuovi di zecca.

La tecnica di alcune aziende è quella di scoot e abbracciare tecnologie nuove di zecca come appaiono, lasciando le procedure di sicurezza come Know Your Customer (KYC) e controlli antiriciclaggio (AML) come secondo scopo. Il popolare exchange di criptovalute Binance ha apparentemente utilizzato questo metodo fino a quest'anno, quando le autorità di regolamentazione hanno iniziato a rompersi.

Le politiche KYC di Binance inizialmente consentivano agli utenti che non avevano verificato completamente la propria identità di prelevare fino a 2 BTC al giorno. L'exchange ha elencato le coppie di trading a margine con le principali valute legali e ha consentito una leva fino a 125x dalla sua piattaforma di trading di futures, ma ha dovuto ridurre la leva disponibile e le coppie di trading con margine di delist quando, secondo quanto riferito, ha iniziato a essere indagato dall'Internal Revenue Service e dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Da allora, lo scambio ha adottato un approccio rispettoso della conformità alla propria attività e ha implementato processi KYC obbligatori per "utenti globali, per ogni funzionalità". La mossa ha visto perdere circa il 3% del suo numero totale di utenti.

Mentre Binance è stato costretto a rimuovere alcune delle sue offerte e ridimensionare la leva sulla sua piattaforma, altri scambi stanno ancora fornendo agli utenti questi stessi prodotti. Parlando con CryptoPumpNews, Yuriy Kovalev, CEO della piattaforma di trading di criptovalute Zenfuse, ha notato che trovare regolamenti che consentano alle aziende conformi di competere è una sfida che deve essere affrontata:

"Trovare un modo per bilanciare la regolamentazione che protegga gli investitori e l'innovazione è difficile, soprattutto in uno spazio in cui compaiono nuove offerte finanziarie ogni pochi mesi".

Parlando con CryptoPumpNews, il CEO dell'exchange di criptovalute Bittrex Stephen Stonberg ha sottolineato che le normative sulle criptovalute sono ora "abbastanza complesse" e vengono gestite in modo diverso nelle diverse giurisdizioni

Stonberg ha insinuato che la sicurezza dei clienti dovrebbe comunque rimanere una priorità poiché "è necessaria una regolamentazione più solida e chiara, come nel settore finanziario tradizionale, per garantire davvero che le risorse e i dati dei clienti siano sicuri e protetti". Ad esempio, Stonberg ha indicato il Blockchain Act del Liechtenstein, che "fornisce molta più certezza e chiarezza su come uno scambio deve acquisire nuovi clienti e proteggere le risorse di un cliente".

La chiarezza normativa è vista come un requisito da alcuni giocatori nel mercato, poiché senza di essa, l'innovazione potrebbe essere lasciata. In un post attuale, l'exchange di criptovalute fornito dal Nasdaq Coinbase ha tenuto presente che le sue strategie per rilasciare un programma di prestito sono state interrotte dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, che ha rischiato di fargli causa "senza mai dire [loro] perché".

Coinbase ha affermato di aver cercato di "coinvolgersi in modo produttivo" con la SEC, ma non ha mai ottenuto spiegazioni sul pensiero della SEC o su come potrebbe modificare esattamente l'articolo per la sua certificazione. Un'opzione suggerita ha effettivamente comportato l'esclusione delle autorità di regolamentazione dalla foto. Il commissario della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) Brian Quintenz ha effettivamente promosso questa opzione, a un fattore che richiede agli scambi di criptovalute di autogestirsi, simile all'opinione di molti sul mercato.

L'autoregolamentazione è un'opzione sensata?

L'idea non è nuova di zecca: organizzazioni come la Financial Industry Regulatory Authority (FINRA) hanno effettivamente aiutato a implementare campagne implicate per garantire i finanziatori di sicurezza con broker e società di broker-dealer. In Giappone, è stato effettivamente creato un organismo di autoregolamentazione per il mercato degli scambi di criptovalute della nazione, la Japanese Cryptocurrency Exchange Association (JCEA).

  Cardano si prepara a scalare con l'aggiornamento di Hydra mentre la rete raggiunge i portafogli 2M

Stonberg non pensa che la risposta sia nel corso dell'autoregolamentazione, poiché la "natura complessa di questo ecosistema digitale rende difficile la regolamentazione". Per lui, l'autoregolamentazione indicherebbe sicuramente "rilassare" tutti gli sforzi compiuti sul fronte del governo per le criptovalute e "ri-complicare l'ambiente normativo, mettendo in atto un blocco".

Lo pseudonimo proprietario del sistema di finanziamento decentralizzato (DeFi) basato su Flare Network Flare che finanzia Crypto Frenchie ha informato Crypto PumpNews che pensa nelle "capacità delle piattaforme decentralizzate e delle piattaforme centralizzate allo stesso modo di fornire un ambiente autoregolato che reagisce efficacemente per soddisfare (o superare ) le esigenze dei requisiti normativi moderni”.

Il proprietario dell'attività DeFi ha incluso che i sistemi esistenti "si sono dimostrati incapaci di soddisfare le esigenze dell'attuale sistema finanziario" e includeva:

"Applicare questi stessi sistemi a un ambiente ancora più veloce come la crittografia potrebbe rivelarsi più soffocante per il suo potenziale che di supporto".

Il fondatore e CEO dell'exchange di criptovalute CEX.IO Oleksandr Lutskevych ha raccomandato che l'autoregolamentazione potrebbe essere una scelta, sostenendo che nell'esperienza dell'azienda, l'autoregolamentazione è la risposta "quando manca un quadro normativo applicabile". Parlando con Crypto PumpNews durante il corso della sua azienda, Lutskevych ha affermato:

"Fino a quando non è stato formalizzato un framework per le criptovalute in alcuni paesi, abbiamo adottato un approccio di autoregolamentazione, implementando le migliori pratiche di altre importanti organizzazioni finanziarie".

I sistemi di criptovaluta, sia centrali che decentralizzati, devono "cercare di analizzare i propri sistemi e sviluppare moduli specificamente progettati per soddisfare le esigenze degli attuali sistemi normativi", ha affermato Crypto Frenchie.

Gli exchange decentralizzati rappresentano un pericolo?

Mentre la discussione sull'autoregolamentazione procede, un'altra si è effettivamente estesa ai sistemi di trading decentralizzati e alla loro influenza sul mercato. Gli scambi decentralizzati non di custodia consentono alle persone di fare trading direttamente dai loro budget, di solito senza registrarsi con un indirizzo e-mail.

Alcuni dubbiosi hanno effettivamente suggerito che gli scambi decentralizzati (DEX) rendono inutili le iniziative KYC e AML dei sistemi centrali, poiché i criminali possono svolgere i loro compiti immorali con questi sistemi. Altri raccomandano DEX, anche quelli passati attraverso società indipendenti decentralizzate (DAO), possono migliorare la loro apertura per aiutare gli investigatori blockchain e le società di polizia a individuare acquisti immorali.

Al principale agente di polizia per gli investimenti finanziari della società di investimenti immobiliari elettronici Arca Jeff Dorman, le applicazioni decentralizzate (DApp) e vari altri compiti possono aumentare la sicurezza e la protezione della stanza delle criptovalute. Parlando con Crypto PumpNews, Dorman ha affermato che il mercato richiede di stabilire dei requisiti, tra cui:

"Le aziende e i progetti devono riconoscere l'importanza di creare dashboard per la trasparenza e gli analisti di tutto il settore devono rimboccarsi le maniche e fare il lavoro sporco di portare trasparenza a progetti che non lo fanno da soli".

Stonberg di Bittrex ha spiegato che "il modo migliore per nascondere attività illecite non sono le criptovalute, ma il denaro vecchio stile". Il CEO ha affermato che gli acquisti basati su blockchain sono "più tracciabili di qualsiasi altra attività finanziaria".

Stonberg ha informato Crypto PumpNews che pensa che gli scambi decentralizzati debbano costruire piani AML e KYC che possano essere eseguiti, ma ha incluso che il mercato è "ancora nelle prime fasi di vedere come andranno a finire gli scambi decentralizzati".

Lutskevych ha raccomandato che i dispositivi in ​​grado di tracciare l'inizio e lo sfondo precedente dei possedimenti di criptovalute possano essere utilizzati negli scambi decentralizzati per mantenere i fondi immorali fuori dai loro sistemi. Ha tenuto presente che "le informazioni di base possono essere rintracciate" sulla blockchain, sebbene tali informazioni siano "lontane da ciò che la guida della Task Force di azione finanziaria richiede per la raccolta di scambi centralizzati". Lutskevych includeva:

"Sono attualmente in fase di esplorazione e sviluppo meccanismi decentralizzati che possono impedire ai fondi di origine illegale (riciclaggio di denaro, ransomware, hack) di entrare in un DEX con un contratto intelligente di protocollo".

Lutskevych ha concluso che è fattibile per i sistemi decentralizzati sfruttare i trattamenti KYC e AML per affrontare i problemi delle autorità di regolamentazione. Ha tenuto presente che l'esecuzione di KYC da sola potrebbe non essere sufficiente per ostacolare compiti immorali e proteggere gli individui.

  CBDC di Singapore focalizzato sulla vendita al dettaglio per proteggersi dalle stablecoin emesse privatamente

Raj Bagadi, proprietario e CEO di DeFi e tipiche soluzioni finanziarie bridge Scallop, ha informato Crypto PumpNews che lo sviluppo del mercato finanziario decentralizzato presenta difficoltà per le leggi, ma ha raccomandato che un'opzione potrebbe essere una "blockchain regolamentata". Riferendosi agli elementi in avanzamento, Bagadi ha affermato:

“Possiamo garantire che i portafogli su una blockchain siano sottoposti a un processo KYC/KYB. Ciò significa che il titolare del conto è identificato e che tutti i fondi della catena possono essere rintracciati, creando in definitiva un ambiente inospitale per attività illecite e scoraggiandolo fin dall'inizio".

Libertà civili cripto fondamentali

Binance di recente ha apparentemente valutato l'argomento rilasciando quelli che ha definito "diritti fondamentali per gli utenti di criptovalute". Lo scambio ha suggerito che ogni essere umano deve "avere accessibilità a dispositivi economici" che "consentono una maggiore indipendenza economica". Ha inoltre tenuto presente che "le piattaforme crittografiche responsabili hanno l'obbligo di proteggere gli utenti dai malintenzionati" e di eseguire KYC per "prevenire i crimini finanziari".

Commentando la stampa crypto di Binance per le libertà civili, Lutskevych ha raccomandato che il trasferimento fosse una "campagna pubblicitaria" da un'azienda "che non ha iniziato a propagandare questi valori fino a poco tempo fa", rendendola ancora più di una "strategia di marketing".

Attraverso un sito dedicato alle libertà civili di base delle criptovalute, Binance ha contattato i leader di mercato, le autorità di regolamentazione e i responsabili politici per "contribuire a plasmare insieme il futuro della finanza globale". Lo scambio ha incluso che pensa che debba "spettare ai responsabili politici di ciascuna nazione e ai loro elettori decidere chi dovrebbe avere la supervisione del settore".

Correlati: il flagello della stablecoin: l'esitazione normativa potrebbe impedire la promozione

Le criptovalute, create da Binance, provengono da ogni persona. Mentre lo scambio pensa che le leggi siano inevitabili, qualsiasi tipo di decisore politico incaricato di gestire la stanza ha un enorme lavoro da fare, poiché tenere lontani i criminali senza sopprimere l'innovazione si è rivelato finora una difficoltà.

Il metodo su cui le aziende di criptovaluta apparentemente si accordano si basa sull'accettazione da parte delle autorità di regolamentazione di individuare opzioni che non impediscano alle persone di accedere a denaro elettronico ingegnoso o soluzioni sviluppate all'interno della loro comunità ecologica. Le azioni legali dei regolatori contro le grandi società di criptovalute si presentano per rivelare che solo una delle parti si diverte a lavorare insieme.

Ogni trader che scambia criptovaluta sull'exchange Binance vuole conoscere l'imminente aumento del valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà alla prossima “Pump”. Ogni giorno, la comunità su Segnali Crypto Pump del canale Telegram per Binance pubblica 1-2 segnali gratuiti sull'imminente "Pump" e rapporti su "Pump" di successo che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al ​​45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram “Crypto Pump Signals for Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP del canale Crypto Pump Signals per Binance.
William Adamson/ autore dell'articolo

Trader con una vasta esperienza nei mercati dei cambi e delle criptovalute. Nonostante la sua giovane età, è già conosciuto in ampi circoli come professionista nel campo dell'analisi finanziaria e del trading, esperto presso l'International Financial Center.

Notizie crittografiche e segnali di pompaggio per il commercio su Binance
Lascia un Commento