L'impatto climatico di Crypto: le compensazioni di carbonio sono abbastanza buone?

Le compensazioni di carbonio possono essere un'azione vitale nell'approccio del mercato delle criptovalute all'apartitismo del carbonio, sebbene alcuni specialisti le vedano come un puro greenwash.

L'impatto climatico di Crypto: le compensazioni di carbonio sono abbastanza buone?

Mentre i leader mondiali esaminano ciò che è necessario fare per risolvere i problemi che confinano con la modifica del clima al vertice della COP26 a Glasgow, in Scozia, le organizzazioni di tutto il mondo vogliono realizzare l'apartitismo del carbonio. L'effetto ambientale è stato in realtà un argomento caldo nel settore delle criptovalute, rietichettandolo come una delle principali preoccupazioni.

All'inizio di quest'anno, il produttore di auto elettriche e camion Tesla ha iniziato ad approvare i rimborsi di Bitcoin (BTC) e ha speso $ 1.5 miliardi nella criptovaluta, solo per ridurre i rimborsi di BTC un paio di mesi dopo su questioni che confinano con "l'uso in rapida crescita di combustibili fossili". per l'estrazione e le transazioni di Bitcoin, in particolare il carbone".

Da allora, le iniziative per rendere la stanza delle criptovalute eco-friendly si sono ampliate, in parte pensando alla dichiarazione del CEO di Tesla Elon Musk secondo cui il produttore di auto elettriche e camion si riprenderebbe sicuramente i rimborsi di BTC quando ci sarà una "conferma di ragionevole (~50% ) utilizzo di energia pulita da parte dei minatori con trend futuro positivo.”

Come componente di queste iniziative, l'exchange di criptovalute BitMEX si è trasformato in uno dei primissimi sistemi di trading del settore a rivelare una condizione a zero emissioni di carbonio e a giurare di contrastare l'esaurimento di tutti gli acquisti di Bitcoin da e verso il sistema.

BitMEX ha rivelato di aver acquisito 7,110 statistiche di punteggi di credito di CO2, per un valore di circa $ 100,000, in collaborazione con la società di monitoraggio delle informazioni sul carbonio AI Pachama che promuove la responsabilità e la tracciabilità delle informazioni.

Il passo di BitMEX assicurerà sicuramente che il sistema mantenga le sue procedure per il prossimo anno fiscale bilanciando tutti gli scarichi relativi agli acquisti di Bitcoin sia verso che dai suoi server web. Per lo scambio, uno "sforzo olistico" richiede sia lo studio dell'effetto ecologico, ma anche l'educazione e l'apprendimento essenziali sulle "possibilità sbloccate dalla tecnologia crittografica".

Parlando con Crypto PumpNews, Alex Salnikov, fondatore e capo articolo presso l'industria NFT Rarible, ha affermato che il componente del fattore che il mercato delle criptovalute è così preso in considerazione per il suo impatto sul carbonio è "il design trasparente" che ha, anche come non sempre sul suo effetto ecologico.

Salnikov ha incluso che "la pressione aggiuntiva è una buona cosa, poiché lo spazio sta accelerando la sua spinta per diventare efficiente dal punto di vista energetico con blockchain proof-of-stake". Per Salnikov, l'obiettivo migliore è assicurarsi che molti dispositivi Web 3.0, altrimenti tutti, "abbiano un'impronta di carbonio minima o nulla".

Le compensazioni di carbonio, ha affermato Salnikov, sono "decisamente importanti come trampolino di lancio". Tuttavia, non tutti sono d'accordo con alcuni che suggeriscono che queste compensazioni potrebbero fare ancora più danni che benefici.

Le compensazioni di carbonio sono greenwashed?

All'inizio di ottobre, il supervisore esecutivo di Greenpeace Jennifer Morgan ha parlato al seminario Reuters Impact sull'espansione del modello di bilanciamento del carbonio e ha suggerito che le imprese stanno sottraendo ai propri obblighi tramite i punteggi del credito di carbonio.

Al seminario, Morgan ha affermato che "non c'è tempo per le compensazioni", poiché rimaniamo in "un'emergenza climatica" e, quindi, è necessario eliminare le fonti di carburante non rinnovabili. Ha incluso che "gli schemi di compensazione sono puro 'greenwash'" che consente alle aziende di "fare ciò che hanno fatto e realizzare un profitto".

Parlando con Crypto PumpNews, Martha Reyes, capo dello studio presso l'exchange di criptovalute Bequant, è relativamente d'accordo con Morgan, sostenendo che i punteggi del credito di carbonio "non sono una soluzione ideale per ridurre le emissioni di carbonio". Ha incluso che sia i capitalisti che le autorità di regolamentazione stanno "giustamente prendendo coscienza del greenwashing, che è un problema nei mercati tradizionali".

Per quanto riguarda ciò che il business delle criptovalute può fare per ridurre al minimo il loro effetto, Reyes ha affermato che una tecnica molto più duratura per il mining di Bitcoin consiste nell'utilizzare ancora più risorse rinnovabili. La restrizione cinese al mining di criptovalute implicava che i minatori che facevano uso di risorse energetiche a base di carbonio fossero costretti a lasciare la nazione e a trasferirsi.

  Landry's Restaurant Group presenta il programma fedeltà Bitcoin

Per Morgan, le compensazioni di carbonio consentono alle aziende di mantenere la contaminazione senza rimuovere i loro scarichi, poiché ottengono semplicemente punteggi di credito da lavori che riducono al minimo o si allontanano dal lancio di CO2 come i ranch di energia solare.

Ad aprile, secondo Reuters, un team che studiava la stabilità delle compensazioni di carbonio ha affermato che il 29% delle compensazioni di carbonio dei boschi valutate in un programma da 2 miliardi di dollari ha sopravvalutato la quantità di scarichi bilanciati, pari a circa 30 milioni di lotti statistici di CO2.

Appaiono i problemi relativi alle compensazioni di carbonio, tuttavia se ci sono vari altri metodi per i giocatori del mercato delle criptovalute per fare una distinzione se non sono associati al mining è oggetto di controversia.

Cripto-attività ESG

Di fronte a una situazione di emergenza climatica, Greenpeace si è effettivamente trasferita in modo significativo rispetto alle entità contaminanti. Nel maggio del 2021, la società ha affermato che il suo centro per l'approvazione dei contributi Bitcoin "non era più sostenibile". La società ha iniziato ad approvare i contributi BTC nel 2014 e ha menzionato una visione più chiara della quantità di energia necessaria per eseguire Bitcoin come fattore per il passaggio.

Parlando con Crypto PumpNews, Eric Berman, anziano e legale editore di US Finance presso Thomson Reuters Practical Law, ha affermato di non vedere nulla di "sporco" in modo naturale riguardo a Bitcoin o a qualsiasi altro tipo di criptovaluta. Berman ha incluso che come molte altre attività, BTC fa uso del potere e, quindi, la sostenibilità "è negli occhi del minatore".

Per Berman, possono essere necessarie grandi imprese minerarie per utilizzare risorse energetiche ordinate e non perché le autorità di regolamentazione le costringono a farlo, ma perché il mercato decide congiuntamente su quel particolare che si verifica apprezzando BTC estratto con risorsa rinnovabile. Ha informato Crypto PumpNews:

"A quanto ho capito, gli sviluppatori stanno attualmente progettando modi per etichettare digitalmente un Bitcoin o altre unità crittografiche per riflettere che è stato estratto in modo sostenibile, il che potrebbe creare mercati biforcati all'interno di ciascuna criptovaluta con la versione estratta in modo sostenibile che detiene il valore maggiore".

Ha affermato che il monitoraggio delle monete estratte con risorse rinnovabili può renderle facilmente accessibili alle automobili di investimento finanziario concentrate su elementi ambientali, sociali e di governance (ESG) ottimali.

Chi determina quali monete ottengono un tag ESG, ha incluso, è "probabilmente abbastanza politico", poiché anche scoprire che sarebbe sicuramente il moderatore degli aumenti di classifica produce "un intero spettro di domande e minaccerebbe di istituzionalizzare le criptovalute in un modo che è antitetico allo spirito di Bitcoin e delle criptovalute".

Anche Reyes di Bequant ha affermato che i minatori di criptovaluta stanno autorizzando il potere a prendersi cura dei fornitori e "stanno approfittando del mercato delle energie rinnovabili". Le campagne di estrazione verde si stanno espandendo, ha affermato, pensando sia alla loro risorsa di potere che allo smaltimento di dispositivi di estrazione obsoleti.

I giocatori nella stanza delle criptovalute hanno effettivamente fatto di più che ottenere punteggi di credito di carbonio per ridurre al minimo il loro effetto ecologico. Attraverso il Crypto Climate Accord, una campagna ecologica sostenuta da oltre 150 aziende del settore, le società di criptovalute hanno promesso di rendere le loro procedure ancora più durature.

Tuttavia, molte aziende non si sono effettivamente sottoscritte come firmatari del CCA, un atto che richiede una dichiarazione pubblica di dedizione per aver effettivamente realizzato scarichi di carbonio a zero emissioni dalle procedure elettriche entro il 2030. Tuttavia, gli esperti suggeriscono che né Bitcoin né la stanza delle criptovalute devono rimanere sotto i riflettori.

Il dovere di Crypto nella situazione climatica

Mentre le criptovalute frequentano le luci della ribalta quando si tratta di modificazione del clima, Sarah Manski, assistente insegnante presso la School of Business della George Mason University, ha affermato che è fondamentale comprendere che "ogni merce e ogni valuta ha una certa impronta di carbonio". Parlando con Crypto PumpNews, Manski ha affermato:

“Sarebbe ragionevole dire che la stampa di banconote statunitensi in un anno equivale a circa 200,000,000 di kilowattora di consumo energetico, comprese migliaia di tonnellate di inchiostro, cotone, lino e acqua. Le nostre monete utilizzano centinaia di migliaia di tonnellate di metallo”.

Manski ha incluso che mentre alcune compensazioni di carbonio sono greenwashing, molte non lo sono, indicando che non tutte le compensazioni di carbonio sono equivalenti e alcune sono più chiare di altre. Parlando con Crypto PumpNews, Pete Humiston, supervisore di Kraken Intelligence, ha affermato che i progressi nel mercato hanno effettivamente alleviato i problemi che confinano con l'"intensità di carbonio" del mercato.

  AVAX è in cima alla lista della prevedibilità delle criptovalute... ma gli altri token potrebbero sorprenderti

Humiston ha incluso che la restrizione crittografica della Cina ha trasferito l'hash power minerario in Nord America, dove il "mix energetico è molto più orientato verso le rinnovabili". Si è concentrato in particolare sullo stato del Texas, affermando che era un luogo privilegiato per un certo numero di entità minerarie che hanno decollato dalla Cina che acquisisce "una fetta significativa" della sua potenza dall'energia eolica.

Entità minerarie di vasta portata, ha incluso, hanno attivamente costruito le loro procedure vicino a campagne regionali sostenibili per "sfruttare le eccedenze di energia a basso costo che altrimenti sarebbero scaricate come rifiuti".

Per Humiston, la stanza delle proprietà crittografiche ha effettivamente compiuto "incursioni significative nel diventare carbon neutral" e continuerà sicuramente a farlo. Ha concluso:

"Ciò è particolarmente vero dato che l'economia del mining incentiva i minatori a utilizzare energia rinnovabile a basso costo per estrarre Bitcoin e altre risorse crittografiche".

Nell'ottobre 2020, il 3° studio di benchmarking globale sulle criptovalute dell'Università di Cambridge ha rivelato che il 76% dei minatori di criptovalute utilizza energia elettrica da risorse di risorse rinnovabili come componente del loro mix energetico, con il 39% che consuma solo risorse rinnovabili quando estrae la prova di... funzionano con criptovalute come Bitcoin, Ether (ETH) e Bitcoin Cash (BCH).

Il Bitcoin Mining Council (BMC) nel luglio 2021 ha approssimato che il mercato minerario di Bitcoin utilizzava il 56% di risorse rinnovabili nel suo mix energetico mentre utilizzava una "quantità trascurabile di energia" rispetto all'assunzione di energia mondiale. La quotazione del prezzo di BMC si basava su uno studio di tre domande di appena il 32% dei minatori sulla rete Bitcoin, che ha esposto un mix di potenza duratura del 67% ed è stato utilizzato come base per la quotazione del prezzo del 56%.

Pur approssimando la quantità di risorse rinnovabili utilizzate per estrarre Bitcoin o varie altre criptovalute, Humiston ha effettivamente affermato che il mercato "sta andando nella giusta direzione". Reyes ha affermato che un uso ignorato ma in espansione dell'innovazione blockchain è "negli sforzi di conservazione e riforestazione", che sfruttano l'apertura inclusa e la responsabilità di una blockchain.

Un modello si presenta tra i giocatori di mercato vitali con o senza compensazioni di carbonio con un cambiamento verso una tecnica molto più duratura. Le iniziative del mercato per essere più ecologiche sono rivelatrici, poiché non tutte le organizzazioni vanno da BTC a causa del suo impatto sul carbonio.

Il titano degli investimenti finanziari internazionali da $ 9 trilioni BlackRock, che in realtà ha cantato per la sua concentrazione sulle campagne ESG, ha detenuto quasi $ 400 milioni di azioni in 2 società minerarie di Bitcoin tramite i suoi fondi dall'agosto 2021.

Mentre il mercato si avvicina a un futuro più verde, la promozione della criptovaluta potrebbe espandersi poiché molti di coloro che si trovano in disparte potrebbero smettere di vedere l'effetto ecologico come un problema che confina con la loro partecipazione al mercato. Se molti altri campi si iscriveranno sicuramente alle aspirazioni eco-compatibili della criptovaluta, solo il tempo lo dirà sicuramente.

Ogni trader che scambia criptovaluta sull'exchange Binance vuole conoscere l'imminente aumento del valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà alla prossima “Pump”. Ogni giorno, la comunità su Segnali Crypto Pump del canale Telegram per Binance pubblica 1-2 segnali gratuiti sull'imminente "Pump" e rapporti su "Pump" di successo che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al ​​45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram “Crypto Pump Signals for Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP del canale Crypto Pump Signals per Binance.
William Adamson/ autore dell'articolo

Trader con una vasta esperienza nei mercati dei cambi e delle criptovalute. Nonostante la sua giovane età, è già conosciuto in ampi circoli come professionista nel campo dell'analisi finanziaria e del trading, esperto presso l'International Financial Center.

Notizie crittografiche e segnali di pompaggio per il commercio su Binance
Lascia un Commento