La Climate Chain Coalition sostiene la creazione di un'economia verde alla COP26

Un certo numero di agenti e anche delegati che sostengono il team della Climate Chain Coalition hanno parlato a un panel impegnato martedì alla COP26

La Climate Chain Coalition sostiene la creazione di un'economia verde alla COP26

Gli agenti delegati della Climate Chain Coalition hanno parlato alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, denominata anche COP26, a Glasgow, in Scozia, martedì.

La Climate Chain Coalition, o CCC, è uno sforzo ecologico internazionale composto da 250 aziende partecipanti e anche persone in fila per utilizzare blockchain, giornali dispersi o DLT, e anche vari altri servizi di innovazione elettronica accattivanti per coltivare lo sviluppo di un clima incentrato economia.

Ospitato dal supervisore strategico di CCC, Miroslav Polzer, il panel di agenti professionisti, composto da Denby McDonnell, il dottor Tia Kansara e anche il caporedattore di Crypto PumpNews, Kristina Corn èr, tra gli altri, ha parlato senza dubbio del valore di argomenti che variano da carbon NFT attraverso la responsabilità nelle pratiche aziendali.

La responsabile del programma presso la Blockchain For Climate Foundation, Denby McDonnell, ha parlato nel panel riguardo allo sforzo della sua azienda di areare l'accordo sul clima di Parigi sulla blockchain, sottolineando in particolare il post 6.2, oltre a parlare dell'attuale lancio di una nuovissima criptovaluta -sistema di carbonio, BITMO.

"La piattaforma BITMO consente l'emissione e lo scambio di risultati di mitigazione trasferiti a livello internazionale blockchain come token non fungibili ERC-115 [NFT] sulla blockchain di Ethereum."

In mezzo alla crescente promozione delle qualifiche del credito di carbonio da parte delle aziende tecnologiche per confermare con precisione e anche riportare le loro informazioni sullo scarico del carbonio, i leader ritenuti e anche gli specialisti dell'area chiedono una maggiore promozione della negatività del carbonio, rispetto a ciò che alcuni hanno effettivamente preso in considerazione considerare approcci di “greenwashing”.

McDonnell ha rivelato i possibili effetti del sistema BITMO per l'assistenza in una copertura delle informazioni sul carbonio chiara e anche onestamente responsabile, specificando:

"BITMO è un record sicuro di emissione, trasferimento e ritiro per i risultati di mitigazione trasferiti a livello internazionale di ciascun paese che possono essere riconciliati con i registri nazionali del carbonio e soddisfare i futuri requisiti delle Nazioni Unite".

40b92676eae9aea36b22bd3e346cbe87 - La Climate Chain Coalition sostiene la creazione di un'economia verde alla COP26 - 7

La dottoressa Tia Kansara, amministratore delegato di Replenish Earth e consigliere speciale della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), nonché membro di nuova nomina della coalizione, ha parlato in modo eloquente dell'importanza di abbracciare una serie di tecnologie come DLT per realizzare un modello economico netto positivo.

La nostra sfida per il futuro è duplice. Il primo sta andando oltre confine. Ad un certo punto, dobbiamo andare oltre le nostre prospettive egoistiche, i nostri confini nazionalistici, verso i mezzi attraverso i quali possiamo governare per i beni comuni globali. 

Citando la visione dell'ex presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy per una missione di atterraggio lunare nel 1962, così come il famigerato studio di George Land del 1968 sui geni infantili che ha determinato che "vengono scoperte azioni non creative", Kansara ha dichiarato:

Il secondo è un passo nella coscienza. Non possiamo trasformare le nostre vite pensando ed estendendo modelli incrementali lineari del passato, e il modo in cui lo facciamo è guardare alla tecnologia di frontiera.

Correlati: sostenibilità delle criptovalute e soluzioni ecologiche evidenziate alla COP26

  Per funzionare per tutti, il Metaverso deve essere decentralizzato

Martedì alla conferenza COP26 era rappresentato anche il gruppo consultivo indipendente, Germanwatch, che ha pubblicato e presentato i propri risultati analitici nel Climate Change Performance Index 2022.

L'indice composito ha studiato le prestazioni ambientali di 60 paesi in tutto il mondo, raccogliendo i dati in quattro parametri distintivi allineati con gli obiettivi di consenso nell'accordo di Parigi sul clima, e quindi riportando tali risultati in una graduatoria corrispondente.

Il gruppo ha stabilito che le emissioni di gas serra (GGE) dovrebbero rappresentare il 40% del sistema di classificazione, mentre l'uso di energia, le energie rinnovabili e la politica climatica dovrebbero essere equamente distribuite una quota del 20% del totale.

Valutando lo sviluppo negli ultimi due anni, oltre a obiettivi specifici che i governi federali hanno effettivamente rivelato apertamente, l'indice ha indicato gli Stati Uniti, il Canada, la Russia, l'Algeria e anche l'Australia come solo alcuni dei paesi geograficamente più famosi degni di nota accumulando, l'ultimo dei quali è il più grande fornitore mondiale di carbone.

Una semplice ammissione è stata all'interno del gruppo 'Very High' che rimane vacante, nonostante Danimarca, Svezia e Norvegia abbiano protetto i primi 3 posti.

Tra i paesi industrializzati significativi, la Cina è salita al 37° posto grazie alle innovazioni apprezzate nel settore delle risorse rinnovabili, mentre gli Stati Uniti hanno arretrato ancora di più le posizioni al 55° posto, una sopra la Federazione Russa.

Il coautore dell'indice, Jan Burck, ha condiviso il suo punto di vista su come esattamente gli spettatori e anche gli interpreti del record devono esaminare le ricerche per:

“Come nell'anno precedente, non vediamo nessun paese con un record perfetto. Anche i paesi al fronte non stanno facendo abbastanza bene per essere in pista ben al di sotto dei 2 gradi”.

.

Ogni trader che scambia criptovaluta sull'exchange Binance vuole conoscere l'imminente aumento del valore delle monete al fine di realizzare enormi profitti in un breve periodo di tempo.
Questo articolo contiene istruzioni su come scoprire quando e quale moneta parteciperà alla prossima “Pump”. Ogni giorno, la comunità su Segnali Crypto Pump del canale Telegram per Binance pubblica 1-2 segnali gratuiti sull'imminente "Pump" e rapporti su "Pump" di successo che sono stati completati con successo dagli organizzatori della comunità VIP.
Questi segnali di trading aiutano a guadagnare dal 5% al ​​45% di profitto in poche ore dall'acquisto delle monete pubblicate sul canale Telegram “Crypto Pump Signals for Binance”. Stai già realizzando un profitto utilizzando questi segnali di trading? In caso contrario, provalo! Ti auguriamo buona fortuna nel trading di criptovalute e desideriamo ricevere lo stesso profitto degli utenti VIP del canale Crypto Pump Signals per Binance.
William Adamson/ autore dell'articolo

Trader con una vasta esperienza nei mercati dei cambi e delle criptovalute. Nonostante la sua giovane età, è già conosciuto in ampi circoli come professionista nel campo dell'analisi finanziaria e del trading, esperto presso l'International Financial Center.

Notizie crittografiche e segnali di pompaggio per il commercio su Binance
Lascia un Commento